----

Giulio Gavotti e la Fotografia aerea




di Paolo de Vecchi
Premessa

Paolo de Vecchi, nostro sostenitore e lettore affezionatissimo ma soprattutto nipote del grande pioniere dell'aviazione Giulio Gavotti, ci ha privilegiato di un altro suo articolo che prende spunto dagli appunti del grande aviatore durante la guerra di Libia nel 1911 quando da giovane Tenente del Battaglione Aviatori fu inviato col corpo di spedizione a Tripoli. Già il nostro caro Paolo ha avuto modo di pubblicare un' altro magnifico articolo su AeroStoria che parla delle gesta del suo illustre nonno dal titolo : "Giulio Gavotti e il Manifesto" - che consigliamo di leggere solo per farvi un' idea di chi sia stato questo grande aviatore. Ci auguriamo che il sogno di Paolo, di pubblicare un libro che racconta le azioni di Gavotti in Libia - basato su appunti e fotografie realizzate dall' aviatore in persona, e sulle lettere che egli scriveva ai familiari dal fronte - possa concretizzarsi, per dare finalmente giusto valore all'uomo prima e al personaggio dopo, affinchè non solo gli appassionati del settore, ma anche coloro i quali volessero conoscere un vero "Eroe Italiano" possano ricordare colui che nel Novembre del 1911, rese grande la nostra Aeronautica e la nostra Nazione.
Quest' azione di Gavotti venne celebrata da Gabriele D’Annunzio in "Canzone della Diana":
"S’ode in cielo un sibilo di bombe passa nel cielo un pallido avvoltoio Giulio Gavotti porta le sue bombe…".
Non c'è altro da aggiungere, un grande personaggio della Storia della nostra Patria.

AeroStoria

...[Vai all'articolo]